Veglia di preghiera in onore della Vergine del Divin Pianto

Querétaro, Collegio S. Marcellina -19 febbraio

Per la terza volta abbiamo vissuto l’esperienza di una veglia di preghiera, insieme a tutte le famiglie e agli alunni del nostro Collegio di Querétaro.
La prima volta fu in occasione dell’anno della famiglia, in Messico. L’esito positivo ci ha incoraggiate a rivivere tale esperienza una volta all’anno, scegliendo una data prossima alla festa della Vergine Del Divin Pianto, il 23 febbraio.

Ci sembrava buona cosa celebrare la “nostra Madonna”, diffonderne il messaggio e favorire, al tempo stesso, una pausa orante nella corsa affannosa del quotidiano. 

Non a caso, la Congregazione delle Marcelline ha aperto la sua prima casa in Messico nel 1984, anno della morte della veggente, Suor Elisabetta Redaelli. Sappiamo anche che Suor Elisabetta nell’infermeria di Quadronno, due giorni dopo aver ricevuto l’unzione degli infermi, esultò di gioia alla notizia dell’imminente apertura di una scuola in terra messicana. Anche per questo motivo ci sentiamo particolarmente riconoscenti a Sr Elisabetta e desideriamo diffondere il messaggio che ella ricevette dalla Madonna in quell’ormai lontano 1924.

La veglia ha avuto inizio sabato, 19 febbraio, alle ore 19.00, davanti al Santissimo Sacramento, solennemente esposto; vicino all’altare della nostra adorazione: la bella statua della Vergine del Divin Pianto.

Ora dopo ora si sono succedute 249 persone, tra adulti e alunni, fino al turno dei piccolissimi e a quello dei professori del Collegio, alle cinque del mattino. Alle sei di domenica, Padre Dario ha celebrato l’Eucaristia domenicale a cui hanno partecipato una trentina di persone.

Il gruppo dei  piccoli é stato il più numeroso: 79, tra bimbi e genitori. E’ stata un’ora di festa, durante la quale i piccoli, organizzati da Sr Liliana e Sr Brenda, hanno pregato, cantato e danzato per Gesù.

Per gli altri gruppi, a secondo delle diverse età, sono stati preparati schemi di adorazione diversi:

  • introduzione e motivo dell’incontro,
  • canto d’inizio,
  • proiezione e lettura della storia dell’apparizione,
  • un tema di riflessione,
  • una o due canzoni a contenuto spirituale, illustrate da una proiezione,
  • momenti di silenzio, intercessioni e preghiere spontanee.

Ogni ora di adorazione si è conclusa con la consacrazione alla Madonna del Divin Pianto.

Terminata la celebrazione Eucaristica ci siamo riuniti per condividere l’agape fraterno e far colazione tutti insieme.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie.