Una strada intitolata a Suor Laura Motta

Comune di Cambuquira - Minas Gerais- (Brasile) 19 settembre 2014

Nella riunione ordinaria de l9 settembre, la Legislatura Comunale di Cambuquira ha approvato all’unanimità il progetto di legge del Consigliere Valter da Silva che stabilisce di intitolare a suor Laura Motta la Rua Grande do Sul, situata nel Quartiere Hotel Fonte del Marimbeiro.

L’assessore Valter da Silva ha giustificato la sua iniziativa con queste parole: "Credo di poter affermare che la nostra cara Suor Laura Motta ha battuto il record di tutte le azioni benefiche fatte per la comunità Cambuquira. Fra queste: una catechesi qualificata per i bambini, la fondazione dei gruppi giovanili SHALOM e JUPAC (Gioventù per Cristo amore) per gli adolescenti, il suo lavoro nella casa delle Suore Marcelline, in questa città. Inoltre la fondazione di ALCOLISTI ANONIMI (AA) e di ALANON, per le loro famiglie, che ha recuperato centinaia di persone nella nostra città, afflitte da questa terribile malattia; la creazione della Comunità Fraterna - CAF, destinata ad accogliere le persone senza casa e senza cibo.

Perché la Rua Rio Grande do Sul e non una zona più centrale della città? La scelta di questa strada è dovuta al fatto che su questa strada suor Laura ha costruito diverse case per accogliere persone della nostra città, senza fissa dimora

 

Chi era Suor Laura Motta?

Suor Laura è nata il 21 giugno 1919, in Jardinòpolis, città all’interno dello stato di San Paolo, dove ha trascorso l’infanzia e la gioventù. Ancora giovane, scoprì che il senso della sua vita era quello di dedicarsi all’amore di Dio e al servizio del prossimo. Entrò nella Congregazione delle Suore Marcelline il 1° gennaio 1942 e il 6 gennaio 1946 fece la sua professione religiosa. Successivamente, donandosi totalmente alla Congregazione, lavorò nel Collegio Santa Marcelina, a San Paolo, a Belo Horizonte, a Muriaé e nell’Ospedale e nel Pensionato Santa Marcelina, di San Paolo.

Suor Laura arrivò a Cambuquira nel 1974. Aiutò tante persone, sempre donandosi loro con molta dedizione. Lavorò per la catechesi giovanile, ma si prese cura anche delle persone anziane e ammalate a cui, ogni settimana, portava il conforto dell’Eucarestia.

La sua tenerezza e attenzione speciale fu sempre rivolta ai bisognosi, ai poveri e ai clochards, sostenendoli sempre e aiutandoli con il conforto spirituale e con le risorse necessarie: tutto quello che era in grado di fare e, tante volte, anche ben oltre. La sua pietà e compassione non vennero mai meno di fronte alla povertà e alla miseria.

Partecipò alla creazione di AA (Alcolisti Anonimi), fondò il piccolo club “Clubinho Florzinha Feliz”, dove tanti bambini hanno passato molte ore di divertimento e di gioia, organizzò il Gruppo di Preghiera e il Rinnovamento Carismatico Cattolico, poi, realizzando un vecchio sogno, aprì la casa “Comunidade de Amor Fraterno”, il 1° maggio 2005.

Ben voluta da tutti, principalmente dai bambini, Suor Laura ebbe sempre parole di fede, di ottimismo e di speranza.

La sua vita di consacrazione nella Congregazione delle Suore Marcelline conobbe una storia di molta dedizione, amore, fede e tenerezza. In riconoscimento dei servizi resi alla comunità di Cambuquira, ricevette la Medaglia di Onore al Merito (23/04/1980), il titolo di Cittadina di Cambuquira (22/04/1994), la Targa d’Argento per i suoi 50 anni di vita religiosa il 21/08/1996.

 

Suor Laura fu l’amica, che Dio inviò a tutti noi per rendere meno faticosa la nostra vita. Con il suo indimenticabile sorriso, ella seppe donare giornate di pace e di serenità. Mai si arrese di fronte alle difficoltà. Come un angelo, riconosceva in ciascuno un figlio del Padre Eterno.

Il suo vero dono: l’AMORE!

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie.