Le famiglie rom davanti a casa nostra

Albania, Saranda - aprile 2016

Le famiglie rom che assistiamo abitano in due vecchi magazzini senza acqua e senza servizi, quasi di fronte a casa nostra. Le abbiamo conosciute perché sono venute a cercare cibo!

Si tratta di sette famiglie: una ha sei figli e le altre in media tre.

Per vivere, i mariti raccolgono e rivendono ferro e le mogli cercano qualcosa di utile nei cassonetti.

Quattro bambini vengono da noi alla scuola materna e tre bambine frequentano le elementari. Sarebbe, questo un grande progresso visto che le madri sono analfabete, ma il loro maggior limite è l'incostanza e la mancanza di stabilità. Per esempio due famiglie, la più numerosa e un'altra con una bambina sono andate in Kossovo in questi giorni facendo perdere la scuola alle figlie!

La battaglia contro l'ignoranza è molto dura da combattere. Le bambine venivano anche al doposcuola, ma ora perderanno l'anno!

 

Tutti i bambini, sia quelli che ora non sono più qui, sia gli altri che abitano ancora a Saranda e altri cinque piccoli rom di un paese vicino vengono tutti alla mensa, da noi.

In caso di bisogno frequentano il nostro ambulatorio. Li aiutiamo anche con vestiario e pannolini per i neonati, latte in polvere e, nelle feste, pacchi di alimentari.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie.