Inaugurazione del ponte pedonale dedicato al Beato Luigi Biraghi sulla Circumvesuviana.

Ercolano (NA), 27 aprile 2009

 

La vicenda

Nel 2000 una famiglia di Ercolano conosce il Biraghi attraverso un articolo di Suor Elsa su Famiglia Cristiana. Nella famiglia c’è una ragazza diversamente abile, maestra della scuola dell’infanzia, che desidera trovare lavoro.
La famiglia, vedendo che il Biraghi è stato appassionato insegnante ed educatore, decide di iniziare una novena per chiedere questa grazia. La risposta arriva: Maria Rosaria è destinata ad una scuola vicinissima a casa, che può raggiraggiunge attraversando il ponte pedonale. La Famiglia si attiva per ottenere dal Comune di Ercolano che il ponte sia intitolato al Beato Luigi Biraghi e lo ottiene dopo molte peripezie burocratiche.

La signora Marilena con Suor Elsa

 

La cerimonia

Raduno delle autorità, dei cittadini e dei fedeli al ponte

La signora Marilena con Suor Elsa

La gente attende sul ponte

In attesa dell'inaugurazione

Mons Raffaele Falco e Maria Rosaria

Arrivo del Beato Biraghi

 

Scoprimento e benedizione della targa

In attesa di scoprire la targa

Il dott. Ciro Iengo, assessore alla toponomastica, scopre la targa

Un applauso

Processione verso la parrocchia col quadro del Beato

 

S. Messa

Testimonianze di Maria Rosaria e dell'attrice Claudia Koll; discorsi di Suor Miranda Moltedo e dell’assessore alla toponomastica dott. Ciro Iengo, delegato del sindaco.

 

Foto ricordo con la famiglia di Maria Rosaria

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie.